Volete saperne di più su XCarb® e sull'acciaio a basse emissioni di carbonio di arcelormittal?

I prodotti siderurgici a basse emissioni di carbonio svolgono un ruolo cruciale in un'economia circolare, poiché la maggior parte delle emissioni dei progetti edilizi deriva dall'impronta di carbonio dei materiali stessi. Grazie a contratti come questo nella Valle dell'Ahr, ArcelorMittal può realizzare il proprio potenziale in collaborazione con gli stakeholder e svilupparsi ulteriormente verso un acciaio a emissioni zero.

L'iniziativa XCarb® , lanciata da ArcelorMittal nel marzo 2021, riunisce tutti i prodotti e le attività siderurgiche di ArcelorMittal a ridotto, basso e nullo contenuto di carbonio.

Rottami ed energie rinnovabili: le leve dell'acciaio a bassa emissione di CO2

Per produrre l'acciaio riciclato e rinnovabile XCarb® , ArcelorMittal utilizza fino al 100% di rottami ed energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili, come l'energia solare ed eolica.

Secondo le stime di ArcelorMittal, l'acciaio XCarb® ha un'impronta di carbonio pari a 0,3 tonnellate di CO2 per tonnellata di prodotto siderurgico quando i metalli sono al 100% di rottame, come certificato da una Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD) pubblicata.

L'acciaio XCarb® riciclato e prodotto in modo rinnovabile è stato scelto per la ricostruzione del ponte dopo l'alluvione in Germania

Le immagini delle devastanti alluvioni che hanno colpito il Belgio e la Germania nel 2021 sono ancora fresche nella nostra mente. Con centinaia di morti, queste alluvioni sono state una delle peggiori catastrofi naturali in Europa, in termini di numero di vittime, da molti anni a questa parte. In Germania, la valle dell'Ahr è stata la più colpita. L'alluvione ha distrutto gran parte delle infrastrutture, compreso il ponte ferroviario di Bad Münstereifel, che è stato completamente distrutto dall'alluvione e da allora ha interrotto il traffico ferroviario. Dopo due anni, la ricostruzione è quasi completata.

 

Pubblicato: 1 dicembre 2023

Impronta di carbonio ridotta grazie all'acciaio XCarb® riciclato e prodotto in modo rinnovabile

Per la ricostruzione del ponte sulla ferrovia Erfttal, ArcelorMittal Distribution Solutions Germany ha fornito 50 tonnellate di acciaio XCarb® riciclato e prodotto in modo rinnovabile.

Consapevole della necessità di ridurre le emissioni di CO2 per rallentare il cambiamento climatico, il cliente incaricato della ricostruzione del ponte ha deciso di utilizzare l'acciaio a basse emissioni di carbonio di ArcelorMittal per la ricostruzione. L'acciaio XCarb® riciclato e prodotto in modo rinnovabile è realizzato utilizzando fino al 100% di rottami e impiegando esclusivamente energia elettrica rinnovabile, con un'impronta di CO2 significativamente inferiore (sono state risparmiate circa 40 tonnellate di CO2).

Per la ricostruzione del ponte sono state consegnate otto sezioni HEA 900 in XCarb® riciclato e prodotto in modo rinnovabile, per un peso totale di 50 tonnellate. I profili sono stati rialzati e poi forati con 810 fori. La finitura delle travi è avvenuta nel centro di fabbricazione Steligence® in Lussemburgo.

Dal dicembre 2023, la ferrovia Erfttal dovrebbe tornare a funzionare grazie all'acciaio di ArcelorMittal.


Testo:
ArcelorMittal Europe Communications
Constructalia

Immagini:
ArcelorMittal